Spazio T35, via Tortona.

Il grande spazio di via Tortona 35 si apre davanti a noi con una sfilata di forme baroccheggianti, dai divani monocromo interamente in plastica, ai più sofisticati lampadari in vetro. Diverso è lo stand della NONOGIORNO, made for pioneer, un’azienda che si dedica alla valorizzazione degli interni producendo pezzi che stanno in equilibrio tra tra solidita’ e leggerezza, trasparenza e colore.

Abbiamo l’occasione di parlare con Simone Ruffato, designer di interni, che quest’anno propone un remake per esterni dei portavasi da interni della scorsa edizione. Subito mi accorgo che l’intento di Simone è quello di creare oggetti che siano al massimo personalizzabili, infatti noto come anche nell’esposizione sia stato posato l’accento su questo argomento mostrando come i portavasi possano essere destinati all’uso di semplici portavasi, ma con un tocco di creatività da parte del fruitore possano trasformarsi in arredo meno comune, magari esibendoli in cucina inserendovi mestoli, pasta o un grappolo di pomodorini!

“Voglio dare l’opportunità di godere di un po’ di verde anche nelle abitazioni che non possono avere un giardino per motivi di spazio,”, afferma Simone, “perchè le piante offrono un benessere psicologico e oggi c’e n’è bisogno!”. Emerge subito la democraticità del suo design: oltre alla vasta gamma di prezzi di cui è fieramente munita l’azienda, i suoi prodotti si propongono in forme adattabili a qualsiasi personalità, stile e ambiente domestico grazie alla loro semplicità delle forme. Ma attenzione a non confondere semplicità con semplicismo! L’eleganza può risiedere nelle linee più semplici ma studiate a fondo per conferire al prodotto il massimo stile. Attraverso sistemi componibili chiunque può creare la composizione desiderata come accade per la nuova collezione di mensole che nella loro forma richiamano quella delle foglie. La vera democraticità quindi è fornire un modo per far sentire un po’ creativi, permettendo di svincolarsi da strutture già imposta. Massima libertà!

Contemporaneo è sapersi adattare ad ogni situazione, coinvolgere la più ampia fascia di fruitori possibili offrendo, non solo un vantaggio economico ma anche qualitativo ponendo grande attenzioni ai materiali utilizzati, che siano durevoli nel tempo e che si possano smaltire o riciclare molto facilmente una volta dismessi, ed anche alla produzione a livello industriale: materiali facili da lavorare giovano sia all’ambiente che ai portafogli dei clienti.

"Martialis", fioriera in metallo verniciato e vasi in polipropilene

Simone Ruffato, Italia. "Demetra", sistema componibile di mensole a muro in metallo verniciato

Simone Ruffato, Italia.

Alice Muraglia