Abbiamo visto The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore il film che ha vinto l’Oscar come miglior cortometraggio animato. Ideato da William Joyce e Brandon Oldenburg e prodotto dal Moonbot Studios, racconta la storia di un giovane scrittore che vive  un’avventura unica e magnifica. Il racconto inizia a New Orleans, su un balcone di un hotel, dove si trova il nostro giovane Mr. Morris, seduto su una sedia con un pila di libri sulla destra e sulla sinistra. Sta scrivendo il suo libro quando all’improvviso si alza un forte vento che si trasforma in uragano e spazza via tutto. Il giovane protagonista, dai tratti di Buster Keaton e dalle movenze di Charlot, si ritrova così in una dimensione surreale e fantastica. In questo nuovo mondo sarà circondato da libri fluttuanti e dalle loro storie. Riuscirà ad instaurare un legame con loro, un legame di reciproco scambio e aiuto, i libri danno qualcosa di loro al lettore, e allo stesso tempo il lettore li tiene in vita leggendoli. Come dicono gli stessi autori la storia vuole celebrare “le persone che dedicano la vita ai libri e i libri che restituiscono loro il favore”. Questo corto nasce come applicazione per l’iPad. Fin dall’inizio è stato ideato come racconto interattivo, una storia che proseguiva grazie all’ausilio del lettore. Anche noi abbiamo provato l’emozione di leggere e di giocare con i personaggi. Sorpresi ed entusiasti come bambini, abbiamo aiutato Mr. Morris e i suoi libri a parlare, muoversi, ad interagire fra di loro e con noi. Il rapporto che si crea fra Mr. Morris e i libri ci ricorda tanto un bellissimo libro di Carlos Ruiz Zafon, L’Ombra del Vento.

Parte essenziale della storia è l’intimo rapporto che lega il libro con il giovane Daniel. Ambientato in una Barcellona avvolta dal mistero, il ragazzo si ritrova nel grande Cimitero dei Libri dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri vengono sottratti dall’oblio. E’ in questo luogo che Daniel sceglie il libro, e che il libro sceglie lui. Un evento che gli cambierà il resto della vita, perchè il libro prenderà si animerà, i personaggi diventeranno reali, e Daniel si ritroverà al centro di intrighi, amori, avventure, misteri. La storia supera i confini della carta, esce dalle pagine e diventa reale, i personaggi interagiscono con chi legge, ciò accade nell’Ombra del Vento come in The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore. Ci ritroviamo di fronte ad un’unione, la parola scritta con il film, il foglio con lo schermo. Due strumenti di comunicazione vengono uniti per divenire qualcosa d’altro. Nasce un mezzo che fonde passioni (per la lettura e la tecnologia), coinvolgimento (mentale e fisico), età (grandi e bambini). Un modo per avvicinarsi alla lettura, alla fantastica dimensione dei racconti, delle narrazioni e dei libri, preservando l’importanza delle parole scritte, delle storie, e mantenendo la sensazione di benessere e curiosità che si prova quando ci si immerge in una nuova storia, in un nuovo mondo. Tutto questo al costo di 3.99 € per scaricare l’applicazione, e a 1.99 € per il cortometraggio. Cosa dire, non ci resta che aspettare la prossima storia pronti ad interagire con qualsiasi mondo.