Kyuhyung Cho è un designer che ha disegnato tre nuovi font che trasformano le parole in bellissimi pattern.

Il primo font crea le stampe floreali, ogni lettera diventa una decorazione liberty che si sovrappone alle lettere che le stanno attorno formando intrecci nuovi per ogni parola.

Il secondo font ha due versioni, una “normal” ed una “italic”, ogni lettera è una situazione disegnata, una parola è un flusso narrativo. Nella prima versione l’impianto disegnativo è stabile, mentre nella seconda le figure vengono investite da un’ondata di vento che le inclina.

L’ultimo font è una sovrapposizione a livelli di motivi geometrici che creano una decorazione fittissima che può essere colorata creando effetti al limite dello psichedelico.

 

Nel video, Kyuhyung Cho ci parla di tre utilizzi della sua idea molto diversi, ma sempre significativi e poetici.

Nella prima foto ci mostra una bambina avvolta in una coperta dove lui ha trasformato la sua storia preferita, Pippi calze lunghe, in delicatissimi disegni naif; nella seconda, una donna indossa un divertente foulard a stampa, che lui ci racconta essere la una parte di un romanzo scritto da lei; la donna dell’ultima foto è un’amica dell’artista che otto anni fa perse il marito, lui le ha donato una decorazione che al suo interno ha celata la loro ultima lettera d’amore. Il design si tinge di mistero e di dolcezza grazie alla genialità di un giovane designer che è riuscito a non farsi bloccare dagli schemi della quotidianità e che ha donato la poesia alla scrittura digitale.

 

 

 

 

 

Kyuhyung Cho

Rossana Orlandi

Via Matteo Bandello 14,

Milano

Claudia Ponzi & Giulia Ratti