Cosa significa comunità? In particolare, cosa significa “vivere” nella comunità?

Per la settima edizione, Fotografia Europea ha voluto riflettere questo concetto, organizzando una serie di eventi, conferenze, incontri, workshop, proiezioni, installazioni video e spettacoli in oltre 250 sedi istituzionali e altri luoghi cittadini. Promossa dal Comune di Reggio Emilia, il nome dell’edizione 2012 è Vita Comune, Immagini per la cittadinanza“. Il termine comunità riporta ad un concetto di condivisione, appartenenza, identità. Comunità intesa come vita, come un bene di tutti, un bene comune, che può essere solo vissuto e creato dalla partecipazione. Sentirsi profondamente parte di qualcosa, al di là della nazionalità, delle origini, della cittadinanza, significa poter condividere la propria vita con gli altri. Partecipare non è un dovere, è un dono. Bisogna pensare alle urgenze e ai fondamenti della vita civile, essere consapevoli delle tante problematiche che esistono, sia a livello locale che globale e agire uniti. La cultura e l’arte diventano strumenti necessari per rivolgersi a queste realtà. In particolare la fotografia, che non è soltanto un racconto oggettivo, ma è soprattutto un’interpretazione attiva di quello che ci circonda.

La vita comune viene analizzata attraverso quattro prospettive diverse. Viene raccontato il suo incessante cambiamento attraverso un fitto programma di mostre, attraverso la mappa dei luoghi della convivenza, dalle immense metropoli contemporanee in continua evoluzione, ai luoghi simbolo della tradizione. Viene narrata grazie al richiamo della partecipazione individuale e collettiva, parlando di convenzioni e differenze.

La riflessione sulla comunità, sulla città, sull’essere Italiani e sulla fotografia, continuerà fino al 24 giugno.