Green Peace ha organizzato Save the Artic, una campagna per lo scioglimento dei ghiacciai. Per quanto sembri un problema lontano, tutti dipendiamo dal ghiaccio artico, tutti siamo coinvolti. Possiamo agire adesso e  firmare la petizione  che chiede ai leader del mondo di creare un santuario globale al Polo Nord e di vietare le perforazioni petrolifere e la pesca industriale nelle acque dell’Artico. Una semplice firma, un grande aiuto.

Negli ultimi trent’anni abbiamo perso tre quarti della calotta di ghiaccio che galleggia al mondo. Questa situazione è pericolosa non solo per le persone, gli orsi polari, i narvali, i trichechi e le altre specie che vi abitano, ma per tutti noi.

Infatti il ghiaccio contribuisce a raffreddare il nostro pianeta e a stabilizzare il clima in quanto riflette nello spazio molto del calore del sole. Sappiamo che il clima è importantissimo per l’ecosistema nel quale viviamo. Un’altra conseguenza è l’innalzamento dei mari con la riduzione delle terre emerse.

Cosa causa tutto questo?  Tutti i fattori che cambiano il clima sono esclusivamente legati alle attività dell’uomo. All’incremento della concentrazione di gas serra nell’atmosfera, alle deforestazioni, agli aerosol.

Aumento della temperatura significa aumento dell’energia presente nell’atmosfera, quindi aumento di eventi meteorologici estremi, cicloni, alluvioni, siccità, ondate improvvise di caldo o gelo.

Rifflettiamo. Ognuno di noi ha notato un cambiamento eccessivo delle stagioni negli ultimi anni? Inverni troppo freddi o estati troppo calde? Dove sono finite l’autunno e la primavera?

Dobbiamo agire. Agire oggi.

Una semplice firma, un grande aiuto.

Noi abbiamo firmato, ecco cosa abbiamo ricevuto:

Ciao ChomeTEMPORARY

grazie per averci aiutato a salvare la casa dell’Orso Polare. Ti sei unito a migliaia di altre persone per chiedere che l’incontaminato ambiente artico venga preservato dallo sfruttamento e dall’avidità. Per raggiungere l’obiettivo abbiamo bisogno che molte altre persone si uniscano a noi. Diffondi questa campagna tra tutti quelli che conosci:

Condividi su Facebook

Condividi su Twitter 

Inoltra questa email ai tuoi parenti e amici.

Ricorda, abbiamo già ottenuto delle vittorie. Trenta anni fa abbiamo lanciato una campagna simile per proteggere l’Antartide. Nessuno ci avrebbe scommesso, ma ce l’abbiamo fatta e siamo riusciti a creare una riserva mondiale intorno al Polo Sud. Adesso l’Artico ci sta chiamando,

Ben Ayliffe
Responsabile Campagna Polar, Greenpeace