Vogliamo riportare il comunicato mandato da Green Peace sulla campagna  contro la corsa all’oro nero nel Canale di Sicilia. 

“Ciao ChomeTEMPORARY,

la nostra campagna per fermare la corsa all’oro nero nel Canale di Sicilia ha due testimonial… siciliani doc: Ficarra e Picone. In questo video appello spiegano, a modo loro, perché “U mari nun si spirtusa”: le trivelle sono buchi nell’acqua!

“U mari nun si spirtusa” è il nome del tour partito da meno di una settimana che visiterà molte città della costa meridionale della Sicilia per informare i cittadini e convincere i Sindaci a firmare l’Appello contro le trivellazioni petrolifere nel Canale, una delle zone più ricche di biodiversità del Mediterraneo.

L’estrazione dell’oro nero porterà profitti solo alle compagnie petrolifere mentre rappresenta un rischio inaccettabile per l’ambiente, l’economia e il benessere delle comunità costiere.

Dobbiamo fermarli! Dobbiamo convincere tutti gli amministratori locali a difendere il proprio territorio dalle trivelle. Con il tuo aiuto possiamo riuscirci. Firma l’Appello e “Diccillu ‘o sinnacu”.

Alcuni sostengono che il Pianeta non ha futuro.

Altri sostengono Greenpeace!