Verde Estate a Milano continua a sorprenderci con iniziative davvero originali. Nel programma degli eventi, la musica ha di sicuro un posto d’onore. Fra tutti, spicca Milano Arte Musica, il festival internazionale dedicato alla musica antica, che si svolgerà dal dal 20 luglio fino al 29 agosto. Il festival si intreccia con altre due iniziative importanti, Il ritmo della città, dedicato al jazz, e Notturni in Villa, dedicato alla musica colta e d’autore.

Il Festival comprende un programma di  19 concerti che spaziano dal medioevo al tardo barocco. La scelta dei luoghi si concentra sulla riscoperta della città, posti noti e meno noti, da un immenso valore artistico e culturale.

Arrivato alla sua terza edizione, il Festival ha raggiunto una grandissima importanza, collocandosi fra le maggiori manifestazioni sul tema dell’antico. Questo risultato è stato raggiunto soprattutto grazie all’accostamento fra luoghi d’arte, belli e inesplorati, con la musica antica, suggestiva e misteriosa. L’idea appartiene a Maurizio Salerno, organista e clavicembalista di fama internazionale, che ha saputo organizzare programmi ricercati, esecuzioni inedite e serate sorprendenti.

Un progetto culturale importante e articolato, che mira a fomentare il panorama culturale milanese, motivando sia cittadini che turisti a prenderne parte.

Questo Festival esiste grazie all’unione di diverse persone e associazioni. Fra i maggiori sostenitori spicca il Comune di Milano, con gli Assessorati alla Cultura, Moda, Design e al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale, seguito dalla Provincia di Milano.

La musica unisce e ravviva, è un “bene culturale” – come afferma Novo Umberto Maerna, Vice Presidente e Assessore alla Cultura della Provincia di Milano. La musica è un “patrimonio da conservare, tutelare, valorizzare e promuovere; un elemento che rafforza Identità, Tradizione e Appartenenza”.

 

Se vuoi leggere il programma del Festival clicca qui.