Sono molte le iniziative che ogni regione o provincia applica sul proprio territorio, per lavorare sulle risorse presenti e valorizzarle. In Sicilia, precisamente a Marsala (TP), da due anni vengono organizzati dei workshop che mirano al ritrovamento di risorse ormai dimenticate.

Lo studio Stardust (Studio internazionale d’architettura ed arti contemporanee) in collaborazione con Elisava (Scuola Superiore di Design e Ingegneria di Barcellona), organizza e realizza a Marsala l’Ephemeral Arts Connection_ International Workshop in Sicily. Si tratta di un workshop internazionale di arti contemporanee il cui scopo è quello di proporre un nuovo modo di utilizzare le risorse presenti nel territorio.

Undici giorni durante i quali si guarda al patrimonio siciliano proiettandolo in un contesto nuovo e produttivo. Il workshop sceglie una tematica ben precisa, quest’anno lavora sull’idea del “limite”, inteso non solo in ambito geografico, ma anche culturale. La sede sarà negli Hangar di Pier Luigi Nervi a Marsala. Si lavorerà su un nuovo approccio al cambiamento, in un contesto fra crisi economica e politica europea, guardando l’isola come luogo di incontro e scontro, sintesi e rivelazione.

Un  fitto programma di visite, incontri, conferenze, laboratori, dibattiti, scoperte e aperitivi, fra basi militari ancora attive, antichi monumenti del Parco Archeologico e meraviglie territoriali. Si lavorerà per valorizzare questi luoghi e restituirli alla città e per creare un’istallazione finale come simbolo della conclusione del workshop.