Tubi di cartone usasti come pilastri per le abitazioni. Questo è il materiale di cui si serve Shigeru Ban, uno dei più importanti architetti della scena internazionale, protagonista di un’intensa sperimentazione.

Viene definito un maestro della leggerezza e del riciclaggio ecologico. La sua carriera iniziò nel 1995, quando disegnò e realizzò delle abitazioni economiche e di rapido montaggio per i terremotati di Kobe, utilizzando come materia prima la carta riciclata. Alla base dei suoi lavori vi è il riciclo di carta e cartone e la tutela dell’ambiente.

Proprio l’uso di materiali riciclabili e non convenzionali in ambito di design e architettura, lo rendono uno dei giovani architetti più in vista della scena internazionale.

Il suo nome figurava tra quelli dei due finalisti per la ricostruzione del World Trade Center di New York. Per la realizzazione delle sue opere egli avvolge, con dei collanti naturali, della carta riciclata attorno un tubo di alluminio.

Una volta seccata la carta, il tubo di alluminio si sfila e le colonne di carta vengono trattate con cera per renderle impermeabili. Con quegli stessi materiali di base, interamente riciclabili, realizza anche pezzi di design.

Shigeru Ban ha fatto della sperimentazione, del riciclo e della tutela dell’ambiente, un vero e proprio stile di vita. I suoi lavori sono l’emblema di un pensiero che dovrebbe divenire universalmente diffuso e applicato.