Il 7 settembre si è conclusa l’ultima fase dell’Eco Bike Design Contest 2012. Si tratta di un concorso finalizzato alla creazione di una bicicletta elettrica e a una pensilina fotovoltaica per il suo ricovero e carica. Alla base dell’intera iniziativa vi sono i concetti di ecologia, ambiente, sostenibilità e design. Il progetto si è posto l’obiettivo di creare un rapporto eco-sostenibile con l’ambiente circostante. Collocare all’interno della città il duo bicicletta-pensilina, proponendo così delle efficaci e funzionali modalità di presentazione e utilizzo. I partecipati hanno proposto dei progetti che racchiudevano funzionalità, usabilità ed estetica.

Il concorso è stato promosso da Solonica spa, maggior produttore in Italia di celle, moduli e soluzioni fotovoltaiche, all’avanguardia nella ricerca e nello sviluppo di processi e prodotti innovativi, e Poli Design, Consorzio del Politecnico di Milano che opera per valorizzare il Sistema Design del Politecnico attraverso progetti formativi.

Il primo premio è stato assegnato a Jimena Martine, grazie alla coerenza formale del progetto e soprattutto all’alto grado di integrazione fra bicicletta e pensilina.

Il secondo posto se lo sono aggiudicati Enrico Oggero e Livio Novara. Il loro progetto si è distinto per l’interessante unione fra gli elementi di propulsione nella ruota posteriore, per la buona pulizia formale della pensilina e infine per l’efficace richiamo al marchio tramite gli elementi collocati sulla ruota posteriore.

Infine il terzo premio è andato a Cristiano Giuggioli. Il suo progetto presentava un inusuale sistema di alloggiamento delle batterie, ma anche la possibilità di smontare e trasportare facilmente la stazione di ricarica.