cheFare è il progetto sociale promosso dall’Associazione culturale doppiozero, una piattaforma culturale che ha lo scopo di contribuire allo sviluppo di imprese sociali profit e no profit, attraverso la rete e il network territoriale. Il nuovo modo di fare cultura oggi in Italia è il 2.0, capace di unire progetti culturali, innovazione e alto valore sociale. Perchè la cultura si può diffondere anche via web, e la creazione di un network è fondamentale per far conoscere i progetti che riguardano il mondo dell’arte e della cultura nel nostro Paese, nonché per coinvolgere attivamente la società.

progetto “Casa del Quartiere di San Salvario”

Con cheFare, doppiozero ha voluto rispondere a una necessità nata con l’avvento della crisi economica: riscoprire e incentivare il mondo della cultura in Italia. Ecco perchè cheFare è anche un premio del valore di 100 mila euro, che verrà assegnato a un progetto di innovazione culturale che abbia anche un impatto significativo sul sociale. Attraverso un bando pubblico sono stati raccolti oltre 500 progetti di innovazione culturale che grazie al team di esperti sono stati analizzati dettagliatamente, allo scopo di far emergere tra gli altri, i progetti caratterizzati da alcuni fattori chiave come l’innovazione, la collaborazione, la co-produzione, la scalabilità e la riproducibilità. E ancora, elementi distintivi come sostenibilità economica, equità economica e contrattuale, tecnologie opensource e impiego di licenze Creative Commons. 

progetto “Social Book”

Il team che attornia doppiozero in questo progetto, è costituito da partnership con realtà e network specializzati nell’ambito dello sviluppo sostenibile come AvanziFondazione <ahref, centro di ricerca e di sviluppo con focus sui media civici, Make a Cube3, il primo incubatore italiano specializzato in imprese ad alto valore sociale e ambientale, Tafter, rivista online di economia e cultura, Eppela, piattaforma di crowdfunding, Meet the Media Guru, programma d’incontri per la cultura digitale e l’innovazione e Domenica – Il Sole 24 Ore, media partner del progetto.

progetto “#LunaFalò”

Su cheFare al momento sono presenti i 40 progetti provenienti dalla prima scrematura, la seconda selezione invece è a opera del mondo web. Grazie infatti alla votazione del pubblico online, resteranno solo 5 progetti finalisti, quelli che con il più alto numero di voti, saranno ammessi all’ultima fase di valutazione offline da parte di una giuria composta da personalità di spicco del mondo della cultura. Dunque è il momento di navigare sulla nuova piattaforma cheFare, scoprire i progetti attraverso foto e descrizioni, e votare il più meritevole.

Quali sono i progetti in concorso? Sono progetti di fondazioni, università, privati, cooperative, realtà non-profit e associazioni che promuovono valori come l’impresa, la sostenibilità economica e ovviamente la cultura. Si tratta di documentari, app editoriali, servizi per la valorizzazione dei beni culturali, progetti per promuovere lavoro tra gli artisti italiani e per rilanciare il teatro…. lasciamo a ciascuno di voi il piacere di scoprirli tutti!