“Gaber. E sogno e rido e vivo” è il titolo della prima mostra fotografica d’autore dedicata a Giorgio Gaber, allestita alla Wall of Sound Gallery di Alba fino al 20 marzo 2013.

Per celebrare il decimo anniversario della scomparsa del Signor G., il fotografo Guido Harari ha curato una rassegna di più di quaranta fotografie che ripercorrono la carriera di una delle figure più brillanti del panorama novecentesco italiano.

Ci sono due tipi di artisti: quelli che vogliono passare alla storia e quelli che si accontentano di passare alla cassa.

Gli scatti mostrano alcuni dei momenti più significativi di Gaber immortalandolo nella Milano del dopoguerra, ritraendolo tra  il rock’n’roll, il jazz e gli amici Adriano Celentano, Enzo Jannacci, Dario Fo e Luigi Tenco. Non mancano i riferimenti ironici, il successo televisivo e la passione per il teatro che hanno contribuito a caratterizzare e rendere straordinaria la vita dell’artista.

Le fotografie della mostra sono tratte dagli archivi della Fondazione Gaber, delle agenzie Begotti, Farabola e Olycom, dei fotografi Luigi Ciminaghi, Gianni Greguoli, Guido Harari ed Enrica Scalfari.

Gaber. E sogno e rido e vivo è la fotografia della vita e la carriera, di un uomo che non aveva paura di affrontare sfide, di mettersi in gioco e di confrontarsi.

Giorgio Gaber – La libertà

C’è una fine per tutto e non è detto che sia sempre la morte.