Applicare le discipline artistiche a favore dell’intercultura. Lo scopo di Mapping the Difference, progetto promosso dall’associazione culturale bolognese SenzAncora, è quello di incentivare le connessioni tra i cittadini provenienti da diverse culture. Lo strumento per farlo? L’arte. L’arte come anello di congiunzione della multiculturalità sociale. L’arte come strumento di scambio, di educazione, di relazione ed ovviamente, espressione.

Mapping the Difference si rivolge ai giovani immigrati tra i 18 e i 35 anni soggiornati a Bologna, che attraverso workshop, brainstorming e attività pratiche, intraprenderanno un percorso allo scopo di analizzare il loro essere parte di una nuova comunità, diversa da quella di origine.

L’arte vuole perciò diventare il mezzo che favorisce il dialogo, approfondisce la conoscenza e stimola il confronto su valori quali la dignità dell’uomo, la libertà di espressione e il rispetto della diversità.

A sostegno di Mapping the Difference, diverse realtà associazionali che promuovono il dialogo e lo scambio, mettendo a disposizione i propri canali e spazi (vedi in fondo: “Reti e associazioni coinvolte”). Infatti il progetto si propone di dare visibilità e sviluppare la creatività dei giovani stranieri, mappare lo scenario sociale e di integrazione degli immigrati e creare una rete di comunicazione che promuova la cultura.

Quando si parla di società, interazione e dare voce alla comunità, nel 2013 non può mancare lo spazio sui social network, attraverso il quale verranno monitorate tutte le fasi del progetto, implementazione, sviluppo, fino all’evento-mostra conclusivo.

Mapping the Difference è un’iniziativa socio-culturalmente importante, speriamo che sia un buon punto di partenza per realizzare lo stesso progetto nelle altre città italiane e passare da Mapping the Difference Bologna a Mapping the Difference Italy.

Reti e associazioni coinvolte nel progetto

SenzAncora è un’associazione senza scopo di lucro, dedicata alla promozione delle attività sociali e culturali, come l’arte, la danza, il teatro, il cinema e la musica. Uno dei capisaldi dell’associazione è quello di favorire l’inclusione sociale e di promuovere l’aggregazione e la solidarietà tra i popoli, anche attraverso le varie forme di espressione artistica.

Centro Interculturale Zonarelli – che si pone come ponte e mediatore tra l’Associazione The Artship e le diverse comunità, promuovendo anche i workshop tramite i suoi canali.

Ministero per i Piani Locali Giovani

Associazione Culturale Iraniana – referente e capofila con il centro culturale Zonarelli.

Flashgiovani – per l’amplificazione delle iniziative del progetto

Asd Ippocampo Calcio – organizzazione e sviluppo autonomo del torneo di calcio.