In questi freddi mesi di primavera Torino si candida ad essere l’indiscussa capitale della cultura. Dopo il grande successo del Salone del Libro che ha avuto luogo dal 16 al 20 maggio, un’altra meravigliosa iniziativa è già cominciata: gli Smart City Days, tre settimane di eventi e rassegne all’insegna dell’energia sostenibile, del rispetto dell’ambiente, dell’alimentazione e della “lentezza”. In particolare analizzeremo una terza iniziativa: il Festival CinemAmbiente 2013 che si terrà dal 31 maggio al 5 giugno.

CinemAmbiente è un appuntamento nato nel 1996 nel quale vengono mostrati i migliori documentari dell’anno suddivisi per categorie di premio. Un modo intelligente di sensibilizzare lo spettatore su tematiche ambientali in giorni simbolicamente significativi: il 5 giugno è infatti il World Environment Day. La rassegna verrà anticipata da una sorta di pre-festival in cui verranno trasmessi i migliori documentari dell’anno precedente, fino al 30 maggio.

Di seguito trovate la lista dei film in gara suddivisi per le principali categorie, con un breve riassunto della tematica trattata e il luogo dove esso verrà proiettato. La maggior parte degli spettacoli sono gratuiti fino a esaurimento posti; altri possono costare fino a un massimo di 5 euro.

Concorso Internazionale Documentari

–        BLACKFISH  – Lunedì 3/6 Cinema Massimo 1, h 20.30

Documentario sulle condizioni che le orche devono subire in quanto costrette in cattività, come la famosa Tilikum che uccise il suo addestratore nel febbraio 2010 in un parco divertimenti in Florida.

–        CHAR – THE NO MAN’S ISLAND / CHAR – L’ISOLA DI NESSUNO – Lunedì 3/6 Cinema Massimo 1,  h 22.30

La difficile vita nell’isola di Char, al confine tra India e Bangladesh, dove per sopravvivere bisogna essere contrabbandieri. Una vita nuova dopo che quella vecchia è stata spazzata via dal mare.

–        DER LETZE FANG / L’ULTIMA CACCIA – Lunedì 3/6 Cinema Massimo 1, h 16.00

La salvaguardia della specie ormai in estinzione del tonno rosso, che a Tokyo ha raggiunto livelli di prezzo molto elevati, e il racconto della dura vita dei pescatori.

–        DRILL BABY DRILL / TRIVELLA BAMBINA TRIVELLA – Martedì 4/6 Cinema Massimo 3, h 16.00

La storia dei pesanti danni ambientali causati dal sistema di trivellazione detto “fatturazione idraulica” in un piccolo villaggio polacco e della conseguente resistenza messa in atto dalla popolazione.

–        FUCK FOR FOREST / SCOPA PER LA FORESTA – Sabato 1/6 Cinema Massimo 1, h 22.30

Salvare le foreste vendendo filmati porno autoprodotti  e suonando in locali in cui si pratica del sesso sul palcoscenico. Esibizionismo, furbizia o persone estremamente caritatevoli?

–        LOST RIVERS / FIUMI PERDUTI – Domenica 2/6 Cinema Massimo 1, h 18.45

Alla scoperta di fiumi nascosti, perduti, che l’uomo ha dimenticato e che, nonostante tutto, continuano a scorrere sotto i nostri piedi.

–        SNAKE DANCE / LA DANZA DEL SERPENTE – Sabato 1/6 Cinema Massimo 1, h 18.45

Viaggio sulle tracce delle prime bombe atomiche che distrussero Hiroshima e Nagasaki, passando dal Congo al New Mexico nel cuore di quello che fu il progetto Manhattan. Cos’è cambiato da allora?

–        THE UNBELIEVERS / I NON CREDENTI – Martedì 4/6 Cinema Massimo 1, h 20.30

Il grande etologo e biologo Richard Dawkins accompagnato dal fisico teorico Lawrence Krauss in conferenze in giro per il mondo per difendere il metodo di pensiero razionale della scienza contro quello di credenze religiose spesso pericolose.

–        TOUS COBAYES? / TUTTE CAVIE? – Martedì 4/6 Cinema Massimo 1, h 17.45

Qual è il nesso fra prodotti OGM e incidenti nucleari come Chernobyl o Fukushima? Quali sono i danni che i pesticidi provocano su animali e uomini? Siamo davvero tutte cavie di un potere più grande di noi?

–        TRASHED / RIFIUTATI – Martedì 4/6 Cinema Massimo 1, h 22.30

Il pianeta è sempre più ingombrato e rovinato da tonnellate di rifiuti che noi stessi produciamo. Accompagnati da Jeremy Irons e dalla musica dei Vangelis, resteremo indignati di fronte a questo documentario presentato in anteprima a Cannes.

Concorso Internazionale Documentari ONE HOUR

–        BLACK OUT – Venerdì 31/5 Cinema Massimo 3, h 18.30

Ogni giorno in Guinea quando tramonta il sole, dei ragazzi escono dalle loro case per un vero e proprio pellegrinaggio verso la luce senza la quale è impossibile leggere o studiare sui libri. Solo un quinto degli abitanti ha infatti accesso all’elettricità: gli altri viaggiano verso stazioni di servizio o marciapiedi illuminati per poter superare esami scolastici.

–        CASSANDRA’S TREASURE / IL TESORO DI CASSANDRA – Sabato 1/6 Cinema Massimo 3, h 20.45

Una delle soluzioni del governo greco per fronteggiare la crisi è lo sfruttamento della ricchezza mineraria del sottosuolo. Il governo non ha però fatto i conti con la popolazione locale, preoccupata per l’ambiente circostante.

–        FOOD SAVERS / RISPARMIATORI DI CIBO – Domenica 2/6 Cinema Massimo 3, h 16.45

E’possibile ridurre lo spreco di cibo? Sicuramente sì, a partire dall’idea che se anche un ortaggio ha una brutta forma può essere ugualmente gustoso. Viaggio fra ristoranti, cooperative e supermercati a kilometro zero.

–      LITTLE LAND / PICCOLA TERRA – Martedì 4/6 Cinema Massimo 3, h 22.15

La scoperta di un’isola greca, Ikaria, che sembra esistere al di fuori di ogni logica mondiale: gente felice, spensierata, che vive di collaborazione e autonomia nonostante la profonda crisi economica. Isola eletta come una delle cinque Blue Zone al mondo, ossia luoghi di maggior longevità degli abitanti.

–        NOS VIES DISCOUNT / VITE SCONTATE – Lunedì 3/6 Cinema Massimo 3, h 22.30

Vero e proprio road movie sull’effettivo cambiamento che la ricerca del risparmio ha portato nella vita delle persone, sempre più dipendenti dalla crisi economica globale.

–        ORANGE WITNESS / TESTIMONE ARANCIO – Venerdì 31/5 Cinema Massimo 3, h 18.30

A volte ciò che è invisibile è più dannoso di ciò che è visibile. Qui si parla del famoso “agente arancio”, defoliante usato durante la Guerra del Vietnam per non concedere ai Vietcong di nascondersi grazie alla vegetazione, e del suo utilizzo non-bellico a insaputa delle popolazioni.

–        RAWER / PIU’ CRUDO – Martedì 4/6 Cinema Massimo 3, h 20.45

Sin dall’età di cinque anni Tom è stato nutrito con cibo non cotto per volere di sua madre. Quando però lui viene ricoverato in ospedale a causa della dieta troppo ipocalorica, lei viene denunciata. Le sue idee però non cambiano: il crudismo come stile di vita, giusto o sbagliato che sia.

–        THE WAY TO NOWHERE ISLAND / LA STRADA PER L’ISOLA CHE NON C’E’ – Sabato 1/6 Cinema Massimo 3, h 16.45

La vita di Tamsin Omond, famosa manifestante che si batte per cause nobili in rotta con il suo vecchio modo di fare protesta: ora ha cambiato modo per farsi notare, e sembra funzionare.

–        THE WEATHER WAR / LA GUERRA DEL TEMPO – Domenica 2/6 Cinema Massimo 3, h 20.30

Due svedesi hanno inventato un macchinario scientifico in grado di deviare i tornado, e lo provano lungo la Tornado Belt americana. Un viaggio a metà fra scienza militare e meteorologia.

Concorso Documentari Italiani

–        COME L’ABETE, SAPIENTE DELLE COSE DELL’ALTO – Domenica 2/6 Cinema Massimo 3, h 18.30

L’impeccabile ambientalismo dei benedettini camaldolesi, monaci che, prendendosi cura del bosco, hanno innescato un’economia ecosostenibile tali da meritarsi una proposta di certificazione Unesco per i loro territori.

–        IL GIORNO CHE VERRA’ – Martedì 4/6 Cinema Massimo 3, h 18.00

La storia di quattro persone che vivono a Brindisi, una delle città più inquinate d’Europa, dove le malattie fioriscono e non tutti i luoghi si possono visitare.

–        IL LIMITE – Lunedì 3/6 Cinema Massimo 3, h 20.15

La vita di pescatori contrassegnata dai ritmi che il mare impone, e dalla lontananza dalla terraferma e dai propri cari: siamo nel Mediterraneo.

–        IL RUMORE DELL’ERBA – Martedì 4/6 Cinema Massimo 3, h 18.00

Ritratto nostalgico degli ultimi sopravvissuti in due paesi fantasma della Valcamonica, fra ricordi e solitudine, fra il nuovo che avanza e il vecchio che è difficile da sradicare. Perdita di antiche tradizioni?

–      LUCCIOLE PER LANTERNE – Lunedì 3/6 Cinema Massimo 3, h 20.15

Da quando Pinochet privatizzò l’acqua nel 1981 ed entrarono multinazionali in Cile, nulla è più come prima.          La battaglia di tre donne diverse unite da un solo ideale: la lotta a favore degli emarginati, la lotta per avere il bene più prezioso al mondo.

–        MATERIA OSCURA – Domenica 2/6 Cinema Massimo 3, h 22.15

Commovente documentario sul Salto di Quirra, zona sarda tristemente famosa per alcuni test bellici che imperversano dal 1956, in un territorio ormai irriconoscibile. Interviste a un geologo e a due poveri allevatori.

–        PAROLE SOSTENIBILI – Martedì 4/6 Cinema Massimo 3, h 18.00

Che significato ha la parola “sostenibilità”? In che ambito veniva pronunciata originariamente? Viaggio alla scoperta delle numerose sfaccettature che questa parola ha acquisito, dall’Africa al Giappone.

–        SE IO FOSSI ACQUA – Sabato 1/6 Cinema Massimo 3, h 22.30

Storia della terribile alluvione del 25 ottobre 2011 che colpì le Cinque Terre e della forza d’animo della popolazione locale determinata nel riportare a galla ciò che venne distrutto.

–        TEOREMA VENEZIA – Sabato 1/6 Cinema Massimo 3, h 18.30

Venezia è una delle mete italiane più desiderate da turisti di tutto il mondo. Ma siamo sicuri che tutto questo turismo (si contano 20 milioni di visitatori nel solo 2012) faccia del bene alla città e ai suoi abitanti?

–        THILAFUSHI GON’DUDHOH – WASTE FINAL DESTINATION IN MALDIVES – Sabato 1/6 Cinema Massimo 3, h 18.30

Non tutte le Maldive escono col buco. Nel 1991 il governo creò un atollo artificiale per lo smaltimento dei rifiuti che rischia di intaccare un ambiente unico al mondo:nel documentario sono svelati i metodi di smaltimento di questa disdicevole pratica.

Per ulteriori informazioni su altri film in programma e su proiezioni di cortometraggi, visitare il sito ufficiale della manifestazione www.cinemambiente.it