In tanti si lamentano per la scarsa copertura notturna dei mezzi pubblici a Milano. Metropolitane chiuse a mezzanotte, linea sostitutiva di superficie che passa ad orari random, e autobus notturni praticamente inesistenti. La mobilità sostenibile tanto promossa dalle amministrazioni e privilegiata dai più attenti all’ambiente, prevede di usare molto di più i trasporti pubblici e la bicicletta, per lasciare a casa automobili e SUV, che tanto per muoversi per Milano non sono certo  i mezzi più comodi!

Molti cittadini e turisti userebbero volentieri i mezzi pubblici anche di notte, evitando code in centro a Milano – che già si devono fare per entrare nei locali-, e inutili giri in tondo per cercare parcheggio, risparmiando tempo, benzina, e magari anche i soldi dell’eventuale multa – c’è sempre il rischio!-. Milano sta provando a migliorare la mobilità, e dopo aver esteso l’area del bike sharing dell’ATM, adesso prosegue con un potenziamento dei trasporti notturni, almeno durante il week end.

Good Morning Milano è la campagna informativa che mira a promuovere i mezzi pubblici anche di notte tra i giovani della movida milanese. Fino a fine giugno infatti, il Comune di Milano in collaborazione con ATM, Heineken e Movimento Consumatori, distribuirà oltre 80.000 mappe, per far conoscere i percorsi delle linee notturne degli autobus Atm che, nelle notti tra venerdì e sabato e tra sabato e domenica, non si fermano mai.

Collaborazione tra Heineken, Comune di Milano e ATM

Le linee notturne di Atm sono 15, per un totale di 282 corse e un potenziale di trasporto che supera le 25.000 persone. Le aree interessate sono quelle dei Navigli, Sempione, Corso Como, Colonne di San Lorenzo e Porta Romana. Altra agevolazione: è possibile fare il biglietto nei 500 parcometri sparsi per la città che, se timbrato prima delle h 4,30, è valevole fino alle h 6,00 del mattino.

Se vogliamo soffermarci sui numeri, ci rendiamo presto conto che molto probabilmente 15 linee e 500 parcometri non sono sufficienti per gli oltre 2000 abitanti per Kmq di Milano. Sono da considerare poi, anche i turisti e i giovani dei comuni limitrofi –e province-, che nel week end spesso si spingono fino al capoluogo lombardo per passare la serata.

Ad ogni modo questo potenziamento dei trasporti pubblici è sicuramente una buona occasione per iniziare a cambiare la mentalità dei milanesi, ancora troppo legati alla propria auto e poco abituati a prendere i mezzi pubblici. Essendo i giovani i maggiori protagonisti, c’è la possibilità che l’iniziativa funzioni e che sempre più persone decidano di spostarsi con modalità più sostenibili e meno costose. A quel punto ci aspetteremo un’ulteriore potenziamento delle linee, dei percorsi e di tutti i servizi necessari correlati.

Per il momento partecipiamo alla diffusione dell’iniziativa, vi alleghiamo le mappe dei trasporti notturni milanesi divisi per area, e vi invitiamo a visitare i link sottostanti per ulteriori informazioni.

Mappa zona Colonne San Lorenzo – Porta Romana

Mappa zona Corso Como

Mappa zona Corso Sempione

Mappa zona Navigli

Comune di Milano

Movimento Consumatori

Goodmorning Milano

ATM