“Uscirai di casa 
e sarai in centro.
 Uscirai di casa 
e sarai al parco.
 Vivrai 
il centro storico 
e abiterai 
il centro
 tecnologico. Respirerai cultura,
 non smog. Troverai qualità, 
non cercherai parcheggio”. Questi alcuni dei “comandamenti” validi per i fortunati abitanti del nuovo quartiere eco-sostenibile firmato da Renzo Piano. Le Albere è il nome del nuovo quartiere green recentemente inaugurato a Trento, progettato secondo criteri di sostenibilità ambientale e d’architettura d’avanguardia, allo scopo di riqualificare l’area ex-Michelin con 300 abitazioni, uffici, negozi, parchi ma anche tanti spazi culturali, aree congressuali e ricreative.

Si tratta di un grande progetto che si propone di unire ambiente e innovazione, trovando la giusta armonia tra materiali riciclabili ma di pregio come il legno, cinque ettari di parco con impianti all’avanguardia, sostenibilità e scelte architettoniche esclusive. Insomma il massimo del comfort abitativo con il più basso impatto ambientale!

“L’ispirazione di base su cui si apre questo nuovo secolo per un architetto è capire che la fragilità della terra non va soltanto difesa facendo economia ma anche andando a cercare quali sono le espressioni architettoniche migliori. Usare il legno è già di per sé un’attività intelligente perché è un materiale che viene dalle foreste, e le foreste si rinnovano, per cui di fatto è energia rinnovabile oltre che perfettamente riciclabile.”

Renzo Piano

Probabilmente il più grande intervento di riqualificazione urbana mai realizzato a Trento, mostra come sia possibile realizzare un intero quartiere ecosostenibile mantenendo standard qualitativi, etici ed estetici elevati.

Ma perché la qualità della vita sia migliore, la tecnologia in grado di offrire i vantaggi della domotica e dell’efficienza energetica non basta. Le Albere infatti, oltre ad essere immersa nel verde sarà anche immersa nella cultura poiché non mancheranno poli culturali, centri congressi, oltre al Museo delle Scienze (MUSE) e il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto (MART).

A impreziosire ulteriormente il quartiere, un livello sotterraneo che unisce le abitazioni al centro storico, il sistema di teleriscaldamento, la certificazione casa-clima, i parcheggi sotto casa e la videosorveglianza 24 ore su 24.

Il progetto, considerato tra i più innovativi d’Europa, dovrebbe essere completato entro l’anno – dopo 5 anni di lavoro- e già fruibile dalla prossima primavera. Insomma, una riqualificazione sociale e civica arricchita di tecnologia e innovazione: un ottimo esempio e punto di partenza verso le smart cities!

 Video dell’inaugurazione del quartiere Le Albere