Sentiamo spesso parlare di impresa sociale, forse anche perché in periodo di crisi si cercano nuove opportunità e viene da concentrarsi sui bisogni della società e dei cittadini, partendo dalle risorse già presenti sul territorio. Per definizione infatti, l’impresa sociale è una società o cooperativa il cui core business ha per oggetto la produzione e lo scambio di beni e servizi di utilità sociale e di interesse generale. La ricaduta sul territorio dovrebbe sempre avere un impatto sociale, economico e/o ambientale positivo.

L’imprenditoria sociale è fondamentale e a questo modello si rifanno le iniziative ed attività aziendali legate alla responsabilità sociale d’impresa (CSR), anche se nel corso degli anni è stata un po’ persa la bussola riguardo ciò che realmente è socialmente utile.

Ma l’impresa sociale funziona ed esistono casi virtuosi, come quello di SELCO, il cui modello di impresa sociale è stato definito da qualcuno come il “più riuscito al mondo”!

Il progetto è tutto indiano ed è nato quasi 20 anni fa, arco di tempo in cui l’azienda ha costruito ben 40 centri sparsi in tutto il territorio indiano, portando la luce in oltre un milione di case delle aree più povere dell’India. Portare la luce non in senso figurato, o meglio non solo, perché SELCO si occupa di fornire soluzioni e servizi energetici sostenibili al fine di migliorare la qualità della vita di famiglie povere.

Con il suo operato SELCO ha sfatato tre luoghi comuni associati alla tecnologia sostenibile e al settore rurale:

  • le persone povere non possono permettersi tecnologie sostenibili;
  • le persone povere non possono mantenere tecnologie sostenibili;
  • le imprese sociali non possono essere gestite e funzionare come entità commerciali.

Bus trasformato in postazioni per computer a energia solare per studenti

E così famiglie povere che vivevano senza elettricità hanno potuto permettersi i pannelli solari, anticipando tra il 10 e il 25% per poi pagare la somma totale entro cinque anni. Questo significa avere più ore di luce, dunque più opportunità di studio, di lavoro e vita.

Grazie a SELCO gli istituti di credito locali sono stati incoraggiati a creare finanziamenti per l’adozione dell’energia solare e la popolazione può sfruttare un sistema più sostenibile ambientalmente ed anche economicamente, in quanto i costi di manutenzione sono molto ridotti.

Hanno creduto e investito in questa impresa sociale tre realtà che sostengono progetti d’innovazione nelle zone più povere del mondo: le fondazioni Lemelson Foundation, Good Energies Foundation e E+Co, organizzazione leader negli investimenti energetici nei Paesi in via di sviluppo.

Questo è l’esempio di come un’impresa sociale può fare innovazione, cambiare la vita di milioni di persone e fornire alla società gli strumenti per uno sviluppo equo e sostenibile!