Quella in cui viviamo oggi è indubbiamente l’era del web e dell’innovazione tecnologica, l’era 2.0. Lo sappiamo perché la tecnologia sta facendo importanti progressi, offrendoci  strumenti sempre più all’avanguardia come laptop, tablet e smartphone. Tutti dispositivi costantemente aggiornati e migliorati per permettere a chi li usa di sfruttare al meglio le potenzialità del web e, ovviamente, di essere sempre collegato, sempre online, sempre in rete. Lo sviluppo della rete infatti è la vera innovazione sociale a cui stiamo assistendo oggi: entrare in connessione con amici, colleghi, clienti e fare network attraverso il mondo web.

Ed ecco che arrivano i social network, le piazze virtuali di vere e proprie community online che condividono interessi, informazioni, stili di vita. I social network sono la rivoluzione web che influenza a più livelli la vita della società attuale: attraverso i social network si fanno acquisti, ci si aggiorna, si lavora, si scambiano conoscenze, si condividono progetti. Secondo i dati Istat* è in crescita la quota delle famiglie che possiede un computer (58,8%) e di quelle che hanno l’accesso a internet (54,5%); di quest’ultime ben il 48,1% partecipa ad un social network (Facebook o Twitter).

Sono molteplici gli ambiti della vita quotidiana che hanno visto un cambiamento grazie (o a causa) dei social network. Per vivere consapevolmente nella contemporaneità ci sembra opportuno individuare ed analizzare le sfere interessate dalla rivoluzione dei socials, portarne degli esempi e cercare di capire come ci hanno influenzato e quali sono i benefici che possiamo trarne.

* dati dal Rapporto cittadini e tecnologie 2011

 

Il social network si trasforma in “network sociale” o meglio ancora, in network socialmente utile! Dopo aver visto spuntare nel web community virtuali dedicate allo spreco alimentare, ai viaggi, agli animali, alla socializzazione, al baratto e alla condivisione, ecco il social network interamente rivolto al mondo delle associazioni e del volontariato.

Si chiama Uidu (pronuncia in inglese di we do=noi facciamo) ed è il network socialmente utile che favorisce l’interazione tra organizzazioni no profit, volontari e cittadini. Quante associazioni no profit ci sono sul nostro territorio? Di cosa si occupano? Quali sono i servizi sociali che offrono? Come possiamo sostenerle?

Uidu è un network geolocalizzato in grado di farvi trovare una risposta a queste domande, ma ovviamente non è l’unico scopo del social network. Trasformare l’incontro virtuale sul web in un impegno concreto nei confronti della società e del territorio è il vero obiettivo di Uidu.

Visto che spendiamo tanto tempo sul web e spesso passiamo il tempo libero a navigare di sito in sito, chattare e postare aggiornamenti sui social network, perché non farlo con uno scopo più nobile e utile? Ciascun cybernauta può entrare nel network iscrivendosi attraverso l’account Facebook e scoprire che vicino a casa o al  posto di lavoro, esistono realtà che ogni giorno s’impegnano per aiutare il prossimo e che le proprie competenze, passioni e tempo libero possono diventare un sostegno prezioso.

La piattaforma è molto semplice da usare e ogni sezione ben illustrata, si possono cercare associazioni no profit per località e mission, oppure condurre una ricerca in base ai nostri interessi e al grado di coinvolgimento che preferiamo. Infatti si possono scoprire e “sostenere virtualmente” (al posto di seguire o chiedere l’amicizia) diverse associazioni per restare aggiornati sulle loro attività, partecipare alle iniziative che organizzano, conoscere l’esperienza di chi svolge volontariato presso queste realtà oppure proporsi come volontario regolare o saltuario.

Oltre a rappresentare una bussola per i cittadini che vogliono conoscere il mondo no profit, Uidu è anche un ottimo strumento per affiancare le associazioni nelle loro iniziative, dando più visibilità e contribuendo a promuovere eventi, raccolte fondi, ricerca di volontari e campagne di sensibilizzazione.

Navigando su Uidu abbiamo scoperto che esiste un gruppo nato su Facebook che cerca volontari per iniziative dedicate a donare oggetti (modo solidale per riciclare!), oppure che siamo vicini a una Onlus che si occupa di Informatica Solidale per mettere competenze a supporto di progetti di alto contenuto sociale e umanitario, e che  sul territorio esistono tanti servizi sociali di informazione, consulenza, assistenza e pronto intervento che ignoravamo. Insomma siamo circondati  da solidarietà e volontariato, anche se moltissime associazioni non sono ancora su Uidu e ancora troppo pochi i cittadini naviganti. Iscrivetevi al network socialmente utile e passate parola!