Inaugurata l’1 marzo scorso, la mostra doveva chiudersi il 31 luglio. Ma gli straordinari risultati ottenuti hanno imposto una proroga fino al 28 febbraio 2014. Quelli che diventeranno 12 mesi di apertura ininterrotta costituiranno un altro unicum di questa rassegna nel cuore di Milano, in Piazza della Scala, all’ingresso della Galleria, nei prestigiosi spazi delle Sale del Re. Ma non è tutto: da oggi la mostra si arricchisce di un nuovo spettacolare modello fisico in anteprima mondiale: la ricostruzione della Macchina Volante di Milano, in tutta la sua apertura alare di quasi 10 metri.

Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo si è imposta come la più importante mostra interattiva e multidisciplinare dedicata a Leonardo artista e inventore e alle sue macchine ingegnose.

L’esposizione, oltre al Patrocinio del Comune di Milano, si fregia dell’importante riconoscimento del Premio di Rappresentanza del Capo dello Stato.

 

LA MOSTRA

L’importante rassegna, che è concepita e organizzata dal centro studi Leonardo3 (L3) di Milano, ha totalizzato qualcosa come 90 mila biglietti venduti in soli 4 mesi, rendendola di fatto la seconda mostra temporanea più visitata a Milano dopo Palazzo Reale. Una mostra visitatissima non solo dai milanesi, ma anche da turisti pro- venienti da lontano, sia italiani sia esteri. Tra gli stranieri nell’ordine: americani e inglesi, russi, francesi e tedeschi, cinesi e giapponesi. Per quel che riguarda le famiglie, i contenuti didattici e interattivi la rendono un punto di riferimento per i bambini di tutte le età. I dati di pubblico, che non hanno mai conosciuto flessioni e che in alcuni giornate hanno portato a code lungo tutta piazza della Scala, hanno imposto di prorogare la mostra per consentire di soddisfare le continue richieste di visite, anche da parte di scuole di ogni ordine e grado.

CONTENUTI E NOVITA’

Il pilota della macchina volante di Milano

La Macchina Volante di Milano, nonostante sia stata usata come l’immagine per la comunicazione della mostra, era presentata al pubblico solo in forma digitale. Da oggi invece i visitatori della mostra avranno l’opportunità di ammirare in anteprima mondiale anche il modello fisi- co ricostruito in scala reale di questa macchina, in tutta la sua apertura alare di ben 8 metri, collocato al centro dello spazio espositivo.

Si tratta di una macchina particolarmente simbolica per la città, dal momento che Leonardo la costruì dietro l’attuale Palazzo Reale, ed è il suo progetto di macchina volante per Milano.

La ricostruzione di questo modello fisico è iniziata nei laboratori di Leonardo3 oltre un anno fa e viene svelata al mondo proprio in occasione dell’annuncio della proroga della mostra.

Quello di una mostra viva e in evoluzione è un’altra delle innovazioni di questo evento: i curatori sono infatti già al lavoro su altre ricostruzioni in anteprima che verranno introdotte nel corso dei prossimi mesi.

“Leonardo3 – Il Mondo di Leonardo” rappresenta un appunta- mento importante per famiglie, studenti, turisti e per chiunque sia interessato a scoprire Leonardo da Vinci, con modalità e soggetti mai visti prima. Vengono presentate oltre 200 macchine interattive in 3D, oltre a ricostruzioni fisiche, molte inedite e mai realizzate dopo Leonardo, ricreate nel rigoroso rispetto del progetto originale, che si ritrova nelle migliaia di pagine, appunti e disegni contenuti nei più importanti manoscritti arrivati fino ai nostri giorni: il Manoscritto B, il Codice del Volo e il Codice Atlantico. Dallo studio di quest’ultimi sono state ricreate macchine suggestive: la Clavi-Viola, il Leone Meccanico, l’Automobile-Robot, il Cavaliere-Robot, la Bombarda multipla, e molte altre. Tra le anteprime mondiali vengono svelati per la prima volta pubblico le ricostruzioni inedite di Sottomarino Meccanico, Macchina del Tempo, il Cubo Magico e Libellula Meccanica.

Modello fisico della macchina del tempo

Tutta la mostra è caratterizzata da esperienze interattive in 3D per il pubblico, tra le quali anche le anteprime del Codice Atlantico in edizione completa, con oltre 1100 fogli consultabili digitalmente. Leonardo a Milano, che consente di vivere in prima persona la costruzione della Macchina Volante di Milano, della torre più alta del mondo prevista al Castello Sforzesco e di dipingere l’Ultima Cena. Al Cavallo gigante, ovvero Il Monumento a Francesco Sforza, è dedicata una stazione che svela anche come avrebbe potuto essere il monumento completo. Le esperienze interattive sono tutte anche in lingua inglese, per favorire la fruibilità dei contenuti anche al pubblico internazionale (le audio guide oltre che in italiano sono anche in inglese, russo, tedesco, francese e cinese).

I visitatori possono sfogliare e comprendere facilmente e in maniera affascinante i contenuti dei fogli di Leonardo, utilizzare le sue invenzioni come mai prima, vivendo esperienze interattive, alcune destinate espressamente ai più piccoli, come Il Laboratorio di Leonardo, che consente di assemblare macchine leonardiane e stampare il proprio certificato di inventore, e il Ponte Autoportante da assemblare fisicamente.

Per quel che riguarda l’arte, l’importante restauro digitale dell’Ultima Cena consente per la prima volta dai tempi di Leonardo di scoprire i particolari e i colori ormai perduti per sempre del celebre dipinto murale.

Informazioni:

Sale del Re
Galleria Vittorio Emanuele II, 11 – Milano

Contatti: 

02.79.41.81 – www.leonardo3.net