A Montpellier si vive all’aperto. A metà strada fra Spagna e Italia, è la città del sud della Francia celebre per ospitare festival internazionali, siti culturali, tanto turismo e preziosi patrimoni artistici e naturali. Insomma, la capitale della regione Linguadoca-Rossiglione, offre una qualità e stile di vita fuori dal comune e in tal scenario non poteva mancare la “Follia architettonica del XXI secolo”!

Montpellier, Francia

Il team dell’architetto giapponese Sou Fujimoto, ha chiamato Arbre Blanc, albero bianco, il progetto architettonico che ha vinto la competizione “Architectural Folie of the 21st Century”.

Ispirato alla tradizione della città di vivere all’aria aperta, Arbre Blanc è una torre di 17 piani che, disposti su 56 metri di altezza, ospiteranno appartamenti ma anche uffici, negozi, ristoranti e una galleria d’arte. La sua “follia” è rappresentata dalla fusione tra interno ed esterno ad opera di ampi balconi e giardini pensili che compongono le facciate dell’edificio.

La maestosa torre polifunzionale è ispirata a un albero non solo per la forma, ma anche per quanto riguarda gli aspetti ambientali. Per la sua costruzione infatti, i materiali edili impiegati saranno reperiti localmente e il fabbisogno energetico sarà molto ridotto grazie a strategie ambientali di riduzione delle emissioni inquinanti e di conseguenza dell’impatto ambientale dell’edificio.

Arbre Blanc mira a diventare il nuovo punto di riferimento per la città, essendo progettato per intrattenere non solo chi ci abita ma anche i turisti e tutti gli altri cittadini, sfruttando gli spazi all’aperto, il panorama mozzafiato e le manifestazioni culturali. L’inaugurazione dell’Arbre Blanc è prevista per il 2017, nel frattempo godiamoci le immagini di questo bel progetto!