DOVE: Conservatorio Giuseppe Verdi – via Conservatorio, 12

Uno schermo gigante. Un primo piano su delle persone che ti guardano. E parlano. No, non si tratta di un’installazione su “1984” di Orwell. È Voices, l’evento organizzato nel Chiostro del Conservatorio Giuseppe Verdi.

Oltre una cinquantina di persone tra architetti, designer, studenti, imprenditori, artigiani  ed ideatori di start up, si alternano sullo schermo per raccontare la loro Milano, fatta di sogni, aspettative e ricordi. Il pallone aereostatico è come l’occhio del Grande Fratello: ‘spia’ riprendendo le immagini della città dall’alto.

20140411-171434.jpg

 

Alle 19.00 il Chiostro si trasforma in un palco. Ecco gli ultimi due concerti da non perdere!

Venerdì 11 aprile

2.2.6 AkkordeonEnsemble – Quintetto di fisarmoniche
Sara Calvanelli, Giorgia Comelli, Mattia Lecchi, Matteo Valtolina, Michele Bracciali

A. Piazzolla, La muerte del angel
A. Piazzolla, Milonga del angel
A. Piazzolla, Libertango
S. Scappini, Tantitanghi
La venexiana
Tango: Ilaria Carella e Giampaolo Fumagalli

Sabato 12 aprile
Violino e i Numeri di Milano
“I Numeri di Milano”

Un testo originale di Federico Bini
Voce recitante: Enzo Giraldo
Violinista: Matteo Calosci
N. Paganini, Capriccio n. 23 in mi bemolle maggiore
J.S. Bach, “Siciliana” e “Presto” da Sonata n. 1 in sol minore
E. Ysaye, “Malinconia” e “Danza delle ombre” da Sonata n.2

 

Victoria Sandomenico