Dove: via Brera, 16 – zona Brera Design District

L’arte e il design s’incontrano al Fuorisalone nel cuore di Milano con “Suggestioni”, la mostra a cura di Elisa Ajelli, in un percorso espositivo e narrativo che raccoglie il lavoro di sette artisti. Sette diversi contesti collegati armonicamente da racconti che interpretano opere e oggetti, stimolando nel visitatore suggestioni abitative.

I racconti e le opere parlano della vita quotidiana, di natura, di immaginazione e di memorie. Noi ve ne mostriamo alcune, a voi il compito di identificarvi e fare vostri opere e personaggi, racconti e ambienti.

Litighello - Light House, 2013 - Marco Lodola

Scoppia una lite tra due fratelli: uno rosso come il sangue e l’amore, uno blu come il cielo e il mare. All’improvviso un lampo squarcia il cielo. E’ un fuoco d’artificio, un tripudio di colori che fa coesistere i contrasti e ristabilisce  così la pace tra rosso e blu

Particolare del tavolo luminoso

Margot - Collezione EVNI, 2004 - Umberto Dattola

Due ragazzi camminano per la strada mano nella mano. In una vetrina poco distante un vecchio televisore affonda le proprie radici nel pavimento e trasmette vecchie pubblicità. Chissà come sarebbe stato amarsi in un’altra epoca.

Sampei Bow Lamp,2012 - Damiano Spelta - Tartaruga,2014 - Cracking Art Group -Spiaggia Hexamplex Nigrus-Piero Gilardi

La calma regna sovrana, solo il vento e il rumore del mare riecheggiano qua e là. un pescatore paziente aspetta che qualcosa abbocchi all’amo, una tartaruga lascia le impronte sulla sabbia, fatta anche di ciottoli e conchiglie. 

Dura IV, 1972 - Piero Dorazio - Lunapark, 2014 - Marco Dessì

Un bambino attende seduto a un tavolino del luna park che la mamma gli scarti il suo lollipop preferito: panna e fragola. all’improvviso il suono di trombe e tamburi attira la sua attenzione. Luci colorate e fumo denso fanno comparire un illusionista poco distante: la magia è servita!

Concetto Spaziale, Teatrino 1968 - Lucio Fontana - Jolly Roger Special Selection, 2014 - Fabio Novembre

Le luci si spengono sul palcoscenico del teatro. Nulla s’intravede se non piccoli fasci di luce paralleli. Una poltrona in prima fila è inspiegabilmente vuota. Una maschera alla fine del turno e all’apertura del sipario senza indugio si siede e si gode lo spettacolo.

Magic Mirror, 2014 - Raffaele Iannello

C’era una volta un suricato grande e rosso che amava rimirarsi allo specchio, ma un bel giorno quest’ultimo, stanco di tanto narcisismo, tramutò l’immagine riflessa in quella di un asino. Il suricato inorridito si gettò in mare per fuggire via, ma finì nelle fauci del famigerato squalo dai denti colorati.

Suricato, 2014 - Carcking Art Group