DOVE: Fabbrica del Vapore, via Procaccini, 4 -Zona Garibaldi

Il design è stato uno strumento formativo importante del progetto Networking Our Way of Poverty.

Women’s Hands non è una semplice mostra, ma una mostra con un contenuto sociale che si pone diversi obiettivi: far diventare il design uno strumento per la crescita economica di un paese, salvaguardare l’artigianato e denunciare la condizione delle donne in molti paesi del mondo.

La mostra, curata dall’architetto e giornalista Patrizia Scarzella, è costituita dalle immagine fotografiche realizzate durante i workshop, condotti dall’agosto 2011 al giugno 2013, di Design Training e Product Development  con le artigiane provenienti dalla Thailandia, dal Kenya e dalle Filippine.

Le mani delle donne sono simbolo della dignità del loro lavoro, della cura, dell’impegno, della dedizione e della volontà di avere una vita migliore.

Creare partnership tra le donne di paesi diversi per liberare il loro potenziale creativo è la chiave per uno sviluppo globale equo e sostenibile.

Alla fine di ogni workshop ho chiesto di scrivere quali sono i loro desideri, le loro speranze, i loro sogni. Al di là delle differenze culturali e geografiche, le aspirazioni fondamentali delle donne sono le stesse: vivere senza guerre, avere un lavoro, garantire un futuro ai propri figli. Per alcune di loro, sono sogni irraggiungibili.

Martina Casagrande