L’inizio di luglio ha dato il via al Piano Anticaldo del Comune di Milano! Si tratta di una serie di iniziative per anziani e persone con disabilità volte alla protezione, prevenzione e assistenza dei cittadini più fragili e bisognosi. Il programma promosso dal Comune di Milano parte venerdì 4 luglio con la “Festa del Vicinato”: un pomeriggio da passare all’aperto nei cortili, parchi e piazzette della città, tra musica, danze, intrattenimento, scambi culturali e gastronomici, mostre, letture e giochi per i bambini.

Gli appuntamenti sono sparsi per tutta la città -sotto l’elenco dei dodici quartieri- e dalle ore 16,00 alle ore 19,00 tutti possono partecipare liberamente per socializzare con gli abitanti del proprio quartiere, riscoprire la cordialità del buon vicinato, fare compagnia agli anziani e magari riallacciare rapporti di amicizia.

“Riguardo alle iniziative del Piano siamo convinti che la socialità sia la migliore arma contro i pericoli della solitudine e che basti veramente poco per ricostituire il tessuto sociale solidale, anche tra generazioni diverse. È l’invito che per questa estate facciamo a tutti i milanesi, a cominciare dalla prossima Festa del Vicinato che facciamo proprio con questo obiettivo”.

 Assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino

 

La festa è realizzata grazie al contributo delle associazioni del Terzo Settore attive sul territorio e con il contributo dei commercianti di quartiere. Hanno aderito: NaturaSì–Il Supermercato Bio, Milano Ristorazione, Aler, Amsa e partecipano alla buona riuscita dell’iniziativa un centinaio tra associazioni e piccoli negozianti dei singoli quartieri.

Grazie alla rete creata negli spazi per la socialità, nei diversi quartieri parteciperanno all’iniziativa le associazioni di persone con disabilità con i loro laboratori, i Centri giovani, le associazioni di cittadini di origine straniera che cucineranno piatti dei propri Paesi, i piccoli negozianti dei singoli quartieri, il gruppo dei “cuochi sociali”, i Centri socio ricreativi.

L’esperienza della “Festa del Vicinato” si è svolta per la prima volta a Milano tre anni fa, sempre nel mese di luglio, ma non è nuova in Italia e in Europa dove, dall’inizio del Duemila, si svolge in tante città: Parigi (dove è nata), Londra, Vienna, Stoccolma, Madrid e Berlino.

Zona 1 – Via Scaldasole vicolo Calusca 10;

Zona 2 – Via Palmanova 59 (Crescenzago);

Zona 3 – Via Amadeo 27;

Zona 4 – Piazzale Cuoco 7 e via Salomone 32 (Mecenate – Salomone);

Zona 5 – Via Neerea 7 (Stadera);

Zona 6 – Via Solari 40 (Solari) e via Lope de Vega 40-56 alla Barona;

Zona 7 – Via Quarti 10 a Baggio e via Maratta 3 a San Siro;

Zona 8 – Piazzetta Capuana a Quarto Oggiaro;

Zona 9 – Piazza Bruzzano a Bruzzano.

 

“Anche quest’anno saremo vicini agli anziani garantendo sia l’assistenza a domicilio, rivolta ai soggetti più fragili, non autosufficienti e con disabilità, sia attività ricreative e culturali a tutti gli altri che restano a Milano per l’estate. Ci saranno numerose iniziative in tutti i luoghi per la socialità del Comune e la grande Festa del Vicinato questo venerdì in dodici quartieri della città, dieci dei quali in periferia. Sono queste le zone di cui ci dobbiamo occupare quotidianamente e dove l’Amministrazione deve far sentire costantemente la propria presenza con servizi e iniziative e costruire concretamente il consenso per continuare la propria azione di governo della città. Le periferie devono davvero diventare la nostra ossessione”.

Assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino