Milano è conosciuta all’estero come la città della moda e del business, ma è anche una città ricca di tesori artistici, edifici e monumenti storici. Negli ultimi decenni si è trasformata lasciando spazio anche a grattacieli avveniristici, al design e all’architettura moderna.

È vero, il verde è il punto debole, non manca ma ce n’è ancora troppo poco nonostante qualche progetto green sparso per la città, come ad esempio i nuovi boschetti e orti urbani che presto germoglieranno in Piazza Duomo, il Bosco Verticale che torreggia su Porta Nuova o il giardino verticale che ricopre il centro commerciale Fiordaliso di Rozzano.

Da quest’autunno un nuovo progetto per Milano volto a valorizzare il patrimonio ambientale del territorio portando più verde in città: il Museo Botanico di Milano.

Museo Botanico rendering

Il Museo sorge nella zona nord di Milano come punto di riferimento per promuovere la conoscenza della vegetazione e degli ecosistemi padani e per sensibilizzare il grande pubblico all’attenzione per l’ambiente circostante.

Museo Botanico di Milano - progetto

Proprio in questi giorni i tecnici del Comune stanno mettendo a dimora gli alberi del Frutteto dei Patriarchi, chiamato così perché costituito da antiche specie rare da frutto, non più coltivate. Il nuovo Museo Botanico prevede anche dei percorsi acquatici e di terra, un centro di accoglienza e dei laboratori per la ricerca e la didattica.

Museo Botanico - rendering percorso acquatico

Infatti oltre alla conservazione della natura, scopo del Museo Botanico è anche quello di sensibilizzare, informare e formare le scuole e i cittadini alla biodiversità locale e infondere un senso di appartenenza al proprio territorio.

Per fare questo occorrono esperti del settore, tecnici, professori e studenti; e per gli appassionati è possibile candidarsi come volontari per sostenere queste prime fasi di avvio del museo.

stato attuale del futuro Museo Botanico di Milano

Per info: 02 88467385

Comune Milano

Presentazione del progetto