Silvano Fausti non rilasciava volentieri interviste. Non gli piaceva essere al centro dell’attenzione se non come strumento della parola di Dio. Per chi lo conosceva è dunque un regalo speciale poterlo vedere e ascoltare dalla sua viva voce in questa intervista rilasciata tre mesi prima di morire a Lorenzo Dilena e Jacopo Tondelli pubblicata nel mese di luglio su Gli Stati Generali.

Padre Fausti era già  gravemente provato nel fisico e dunque perfettamente a conoscenza di essere un “malato terminale”. Un fatto che lo aveva reso più attento ancora alle meraviglie della vita. A chi gli chiedeva con apprensione: “Come stai?” Silvano rispondeva: “Bene, in attesa di stare meglio” dove era chiaro che quel “meglio” aveva a che fare con un “ricongiungimento” e un “tornare a casa” e non con una guarigione.

Come sempre succedeva con lui, anche in questa intervista si rimane stupefatti da quasi tutto: dalla vastità enciclopedica del suo sapere, dallo spessore delle sue riflessioni, dalla profonda umanità delle sue parole, dal caldo e generoso sorriso che lungo tutta l’intervista accompagna il suo parlare.

Qui di seguito vi proponiamo l’intervista completa a padre Fausti e alcuni miniclip con focus su argomenti specifici.

L’intervista completa

Alla ricerca della vera Chiesa 

Vivere la fede nel mondo d’oggi 

Comunità di Villapizzone, un luogo “per vivere bene”

Milano e l’integrazione sociale: i cambiamenti nel corso degli anni

Fede e libertà

Il Concilio e il Conclave: da Carlo Maria Martini e Joseph Ratzinger a Papa Francesco

La vita e la morte

 

 

 

 

Source: Gli Stati Generali – Riprese e montaggio di Federica Verona