Francesco Cascino, esperto di arte contemporanea, condivide con ChomeTEMPORARY la sua famosa newsletter che raccoglie gli eventi culturali più interessanti in Italia e all’estero.

Venezia - Biennale, 2015

È una bellissima notizia, almeno per noi, quella che condivido oggi; Antonio Manca è il nuovo Presidente di ARTEPRIMA. Sarò rapido, subito dopo parliamo di arte: il mio mandato scadeva a Febbraio 2016 ma abbiamo deciso di esplorare ancora nuovi territori, oltre a quelli della ricerca culturale che esploriamo tutti i giorni, e di rafforzare il legame tra l’arte e la società, l’impresa, l’evoluzione individuale e collettiva.

Un legame antichissimo che molti ormai non vedono e che noi, con la formazione indoor e outdoor, con i nostri Cooltural Trip e i nostri ABContemporary, cerchiamo di raccontare nei dettagli, spiegando le dinamiche filosofiche, operative e strategiche che innervano le attività degli artisti di ricerca (e di qualità).

Antonio è un caro amico, prima di tutto, ed è un collezionista militante della prima ora, un grande imprenditore, un uomo impegnato anche lui nel sociale attraverso le modalità dell’arte, che non distingue tra business e solidarietà, inclusione, lotta al degrado. È una distinzione che non esiste più da anni. Noi lo diciamo dagli anni ’90, se è per questo, e l’Italia si sveglia adesso con le imprese sociali, ma il concetto di poter regalare una parte del proprio tempo e delle proprie competenze a cercare di migliorare la vita di molti “esclusi”, pur facendo rientrare queste attività No profit tra le proprie attività Profit, fa parte del proprio sentire, è retorico persino parlarne…

Insomma benvenuto ad Antonio Manca; sarà una guida eccellente come in tutte le cose che fa e tra pochi giorni potrai ricevere i nuovi programmi dei Cooltural Trip, il nostro format di esplorazione dei fenomeni contemporanei complessi e di nuova generazione.

Insieme ad Antonio, entrano nel Consiglio di Amministrazione di ARTEPRIMA altri due carissimi amici: Fabio Castelli a Milano (Presidente e Fondatore del MIA) e Umberto Croppi a Roma. La nuova struttura e tutte le novità sono sul mio sito nella sezione ARTEPRIMA.

Io torno a fare il direttore artistico dell’associazione, che è la mia vera vocazione :-)

Filippo Riniolo - Icone Istanbul

Ci piace che le belle notizie non finiscano mai, per cui, di seguito, ti segnalo due progetti dei nostri amici e partner di Fondazione VOLUME.

Il primo, in ordine di tempo, riguarda una straordinaria performance di Filippo Riniolo, artista giovane e colto che seguo da tempo e che, con grande affetto e attenzione, supporta le visioni di ARTEPRIMA aiutandoci a prendere le strade giuste quando parliamo di rigenerazione urbana. La performance avrà luogo in un luogo altrettanto straordinario, il Forte Portuense di Roma su Via Portuense 547, appunto, dalle parti dell’ospedale Forlanini.

Performance di vari artisti vanno in scena dal 13 al 15 Settembre, all’interno del progetto SIDERARE a cura di VOLUME, e bisogna prenotare. Tutte le informazioni sono reperibili al seguente link: http://fondazionevolume.com/index.php/it/prenotati

Nella foto delle icone contemporanee che vedi qui sopra (da Draghi alla Merkel rivisitati in chiave ironico concettuale), ci sono solo alcune delle opere realizzate con un’antica tecnica pittorica del 1200, ed è presa dalla mostra alla Galleria MauMau di Istanbul dove Filippo ha appena vinto una residenza. La mostra è in corso ed ha aperto la scorsa settimana, in contemporanea con la Biennale di Istanbul e con la Fiera Internazionale d’Arte di Istanbul di cui ti parlerò più avanti. Il fermento culturale di quella città è un imperdibile cibo per la mente.. e succedono mille cose, giorno e notte.

Anzi… mille e una…

Stefano Cerio - Hong Kong

Il secondo progetto di VOLUME è una mostra nella sede della loro Fondazione a Roma, che apre MERCOLEDì 23 SETTEMBRE 2015 in Via San Francesco di Sales n. 86.

Stefano Cerio, un fotografo, un artista, un grande amico che seguo dal 2006 e che oggi è uno dei fotografi più interessanti dell’intero panorama mondiale, presenta CHINESE FUN, una serie di foto scattate in Cina ma che nascono da progetti precedenti come Aquafan e NightSky e che, quindi, ne sono la naturale e riuscitissima evoluzione.

Hatje Cantz, la casa editrice più importante al mondo, gli ha appena editato un libro con le foto scattate in Cina nei luoghi del divertimento forzoso, dove Cerio si diverte, a sua volta, a descrivere i fantasmi presenti di persone assenti, rinchiuse nei recinti sintetici e confezionati di aggregazioni effimere e vacue, metafora, a loro volta, di automatismi sociali che generano i nostri comportamenti quotidiani.

Cerio in questi giorni è finito anche sul Wall Street Journal, sullo Spiegel e su altri autorevoli giornali internazionali, definito come il nostro Banksy per l’ironia feroce, raffinata e intelligente che produce con le sue foto apparentemente asettiche…

Qui sotto puoi leggere alcuni di questi articoli:

http://www.wsj.com/articles/stefano-cerio-chinese-fun-1441379210

http://www.spiegel.de/reise/fernweh/chinese-fun-bildband-schrecklich-amuesant-a-1046679.html

Sono felice per Stefano e sono felice per chi ci ha seguiti in 9 anni di crescita esponenziale.. Meglio prima.

Istanbul – Biennale

Sopra e sotto (scorri fino in fondo) puoi vedere alcune immagini di mood della Biennale e della Fiera Internazionale di Arte Contemporanea di Istanbul. La prima durerà fino a Novembre, la seconda si è tenuta nel week end scorso e ha chiuso Domenica 6 Settembre.

Se decidi di andarci, attrezzati bene dal punto di vista psicologico: il territorio dell’approssimazione, della disorganizzazione e dell’improvvisazione, in senso buono, sono l’humus felice che quella città produce da secoli per generare incontri, confronti e osmosi di culture diverse, le quali, a loro volta, generano visioni nuove e, quindi, evoluzione. Non sapremo mai se si può essere tedeschi nell’organizzazione e orientali nella progettazione, e poi essere efficaci lo stesso. Sono diatribe poco interessanti, ognuno di noi ci prova. Noi di ARTEPRIMA ci proviamo, ad esempio: siamo organizzati come un’azienda ma ci comportiamo come degli artisti, e viviamo come e con gli artisti, cioè diversi tutte le mattine, senza concetti preconfezionati, procedure, perimetri inutili e dannosi che fermano la fantasia e la curiosità. Studiamo quel che basta per non creare barriere alla conoscenza sensoriale, che è tutta diversa.

Ormai gli stessi scenziati dicono che la parola non esprime il pensiero nella sua totalità. Era ora, si sono svegliati dopo anni di granitiche convinzioni settimanali… Per cui i sensi ci informano correttamente, ammesso che ci sia una distinzione tra mente e corpo. Insomma gli artisti insegnano come imparare le cose e dimenticarsele per non farle diventare zavorra. Non è una cosa facile in una società positivista dove ogni cosa è inquadrata. Ma è necessaria. E oltretutto è fisiologica, cioè risponde alle architetture neuronali e sensoriali dell’uomo, risponde ai bisogni reali.

Stay foolish voleva dire questo…mica è solo uno slogan.

Resto a disposizione per ogni approfondimento e….per ogni altro viaggio a Istanbul…!

Buon divArtimento.

Francesco Cascino

Istanbul - Biennale

Istanbul - Biennale

Istanbul - Fiera

Istanbul Fiera

Istanbul - Fiera

Istanbul Fiera

Francesco Cascino
Contemporary Art Consultant
Cooltural Projects
Presidente ARTEPRIMA NO PROFIT

Lungotevere Portuense, 158
00153 Roma (Italia)

Mobile: +39. 335. 58 77 992
Studio: +39. 06. 45 43 25 57

infoart@francescocascino.com  |  www.francescocascino.com

Skype: francescocascino