Non è la prima volta che progetti di architettura prevedano l’impiego di container riciclati per creare spazi temporanei e installazioni di design. Qualcun altro li ha trasformati in piccoli appartamenti, mentre c’è chi ha provato -e con successo- a ricavarne negozi, come Starbucks che a Seattle ha realizzato dei “container coffee stores”. Ma è la prima volta che gli enormi contenitori per il trasporto navale vengono impilati uno sopra l’altro a formare dei particolarissimi grattacieli di container.

Il progetto è dello studio CRG Architects, con base in Cina e Nigeria, che lo ha presentato in occasione della Mumbai Housing Competition, volta a trovare soluzioni abitative per i quartieri poveri (slums) dei Paesi in via di sviluppo. Per far fronte alle sfide globali attuali come la crescita demografica, l’urbanizzazione, la sostenibilità economica ed ambientale, lo studio CGR Architects ha pensato a degli edifici ad alta densità abitativa e poco costosi, progettando così dei Shipping Container Skyscrapers realizzati impilando container riciclati.

L’architetto Carlos Gomez ha spiegato che “6 persone su 10 nel mondo, si sposteranno nelle aree urbane entro il 2030” e che “in assenza di un efficace pianificazione urbana, le conseguenze di questa rapida urbanizzazione saranno drammatiche, come già sta accadendo in molte parti del mondo”.

I grattacieli progettati sarebbero due, costituiti da circa 2500 container e sostenuti da una struttura d’acciaio che permetterebbe di realizzare delle torri cilindriche “a ventaglio”, oltre che di elevare le costruzioni fino a 400 metri d’altezza per la torre più alta, e 200 metri per la seconda. Il tutto potrebbe ospitare fino a 5000 abitanti.

I containers sono ruotati e posizionati in maniera da lasciare uno spazio vuoto al centro della costruzione e avere le finestre affacciate all’esterno, sulla città. All’interno del “nucleo” della torre, diversi container impilati ospiteranno un ascensore. Ma il progetto non prevede solo unità abitative, bensì spazi verdi, scuole, servizi sanitari, markets e aree d’intrattenimento ricavate da altri containers vuoti che riempirebbero lo spazio centrale degli edifici.

 

Piccole curiosità: gli spazi vuoti tra i container sono pensati appositamente per creare una ventilazione naturale dell’edificio, mentre i colori che decorano i container, rappresentano le parti più calde e fredde del grattacielo a seconda del colore; i container rossi sono quelli esposti a sud, quelli blu a nord e il verde e il giallo sono i container rivolti a est ed ovest, che mostrano la transizione di temperatura.

Il progetto “Shipping Container Skyscrapers” si è posizionato secondo nella Mumbai Housing Competition, attualmente è in valutazione da parte di organizzazioni umanitarie per possibili applicazioni in altre città.

 

 

 

Source: Deezen.com