Ancora una volta l’architettura moderna trova la sua migliore espressione unendo storia e tradizioni a innovazione e forme contemporanee. Nelle Isole Azzorre, è successo con la costruzione di un nuovo bar ristorante ricavato dalla ristrutturazione di un vecchio fienile; un progetto che preserva la storia dell’isola facendo riferimento alla sua formazione vulcanica, e che allo stesso tempo si basa sui principi di costruzione moderna.

Diverse caratteristiche dell’ambiente circostante sono presenti nella architettura dell’edificio, compreso il profilo dell’isola, le rocce vulcaniche, il simbolo delle balene e le botti di vino.

L’estensione dell’edificio è considerato una vera e propria scultura, realizzata con il legno di una varietà di cipresso che ha permesso di creare dei profili curvi dando vita a forme che sono un incrocio tra una balena e una botte di vino. La parte in pietra è il fienile ristrutturato con rocce vulcaniche.

Il progetto è della società portoghese FCC Arquitectura e dell’interior designer Paulo Lobo, i cui architetti hanno spiegato che “il nuovo spazio è una creazione contemporanea, esposta a un linguaggio completamente diverso [..] una costruzione dinamica e organica in contrasto con il linguaggio classico, ortogonale, dell’edificio in cui è incorporato.”