castello

Il 18 gennaio a Torino, presso il Castello del Valentino, verrà inaugurata la mostra “Sperimentare il patrimonio tradizionale. L’esperienza dell’Associazione Canova“, dedicata al recupero dei villaggi e dell’architettura vernacolare. L’associazione Canova è stata fondata nel 2001 in seguito al recupero del borgo di Canova a poca distanza da Domodossola. L’obiettivo è quello di condividere esperienze sul recupero e la valorizzazione dell’architettura tradizionale.

_DSC4989

I villaggi, gli edifici dell’architettura tradizionale e i territori che li circondano, oggi in gran parte abbandonati, sono spazi capaci di assicurarci un futuro dove poter vivere. Accettare, utilizzare ciò che ci è stato lasciato in eredità, rispettandolo, interpretandolo e anche re-inventandolo: questi sono i principi della mostra che ospiterà il 19 gennaio un convegno sul tema del recupero dell’architettura vernacolare, ponendo a confronto alcune esperienze concrete di villaggi simili a Ghesc, quali Topolò e Dordolla, in provincia di Udine al confine con la Slovenia, Torri Superiore, un villaggio nell’entroterra ligure recuperato e rivitalizzato secondo principi di sostenibilità, Veglio, un borgo ossolano dove si progetta di sviluppare una nuova comunità attenta non solo agli edifici ma anche ai terreni circostanti. 

5859122949_63ca66bcea_b