Un’estate da brivido per i milanesi: è stata infatti allestita a Palazzo Reale la mostra su uno dei registi più famosi al mondo, forse il più famoso, capace non solo di fare cinema bensì di inventarlo, creando le basi del film giallo, del film noir, del thriller e in un certo senso anche dell’horror.

“Alfred Hitchcock nei film della Universal Pictures” sarà aperta al pubblico dal 21 giugno al 22 settembre 2013 e, come da titolo, verranno ripercorsi i passi della carriera del regista attraverso i suoi più conosciuti film prodotti dalla casa cinematografica americana per la quale Hitchcock lavorò dal 1940 al 1976. Un’analisi in foto, video e musica non solo di cinema, ma anche della vita privata del regista britannico, della sua ossessione per le minuzie, per i particolari, per le inquadrature e l’aspetto “mentale” dei suoi protagonisti.

La mostra prende spunto dall’eccezionale restaurazione da parte di Universal Pictures di sue quattordici pellicole originali, notevolmente migliorate e poste su blu-ray per l’home video: in particolare ricordiamo La finestra sul cortile (1954), La donna che visse due volte (1958), Psyco (1960) e Gli Uccelli (1963) a cui è stata dedicata un’eccezionale sala intera.

La finestra sul cortile

La donna che visse due volte

Milano è però ancora in grado di stupirci, e in parallelo alla mostra organizza allo spazio Oberdan di viale Vittorio Veneto 2 la proiezione di otto capolavori hitchcockiani in lingua originale e sottotitolati in italiano: un’idea intelligente per far provare all’uomo e alla donna del duemila ciò che hanno provato uomini e donne degli anni ’50-’60, anche se con le dovute proporzioni. Un’occasione per discutere delle pellicole con veri appassionati.

Psyco

Uccelli

Un’iniziativa a cui vale la pena partecipare, che mostra l’animo più intimo di Alfred Hitchcock e che svela, a chi non ne fosse al corrente, trucchi ed effetti speciali rudimentali ma quanto mai innovativi per l’epoca ed efficaci ancora oggi. Rendiamo omaggio al grandissimo “inventore di forme”, colui che ha fatto e continua a far innamorare milioni di spettatori con le sue immagini, le sue storie, le sue musiche.

Per ulteriori informazioni su orari e prezzi visitare:

Comune Milano

Fondazione Cineteca Italiana