Comune di Milano | Cultura presenta la mostra

BELLE ÉPOQUE – Il segno elegante di Dalsani a cura di Patrizia Foglia

Palazzo Moriggia | Museo del Risorgimento, Via Borgonuovo 23, Milano

Ancora una volta Milano e Torino si gemellano in un progetto d’arte e cultura. Protagonisti della mostra “BELLE EPOQUE” sono il Museo del Risorgimento di Milano – Civiche Raccolte Storiche e il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino.

Dalla loro collaborazione nasce il percorso espositivo su quel particolare periodo storico e culturale, così come l’ha vissuto il disegnatore e caricaturista Giorgio Ansaldi (1844 – 1922), in arte Dalsani. Maestro dell’illustrazione fra i più acuti del panorama artistico a cavallo tra Otto e Novecento, Dalsani fu autore di spassosissimi ritratti della società dell’epoca, carichi di umorismo e sagacia, mai privi di raffinatezza, grazie all’uso di tecniche grafiche innovative. Versatile negli interessi e magistrale interprete del suo tempo, Dalsani collaborò con le principali testate periodiche umoristiche e di costume dell’epoca. Ne fondò alcune, fra cui “La Luna”, con gustosi articoli e illustrazioni sulla moda, la villeggiatura e l’amore. Fu inoltre inventore dei rebus-vignetta.

I due diversi percorsi espositivi di Milano e Torino rappresentano le due anime dell’artista e gli ambiti in cui operò.

L’allestimento milanese a cura di Patrizia Foglia “Belle époque. Il segno elegante di Dalsani”, dal 18 dicembre 2013 al 16 marzo 2014 presso lo spazio al pianoterra di Palazzo Moriggia, promosso dal Polo Raccolte Storiche e Case Museo del Comune di Milano | Cultura, con il contributo dell’Associazione Amichae – Amici di Palazzo Morando e Palazzo Moriggia, si articola in sezioni tematiche. Fra i principali ambiti d’indagine sono la moda, talvolta interpretata con gustose caricature sugli inconvenienti da essa derivati; la società del tempo; il nuovo ruolo assunto dalla donna; la diffusione delle riviste periodiche e del progresso delle tecniche di stampa, dalla litografia all’introduzione del retino tipografico. In mostra, documenti appartenenti alle Civiche Raccolte Storiche, alla Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli” di Milano – dove è conservato il Fondo interamente dedicato a Dalsani donato dagli eredi – e opere provenienti dalle collezioni torinesi.

La rassegna torinese di Palazzo Carignano – “Belle époque. Lo sguardo ironico di Dalsani”, dal 18 dicembre al 4 maggio 2014 – espone 256 pezzi del maestro piemontese. Schizzi, disegni, acquerelli, stampe, cartelloni pubblicitari, oggetti e abiti d’epoca raccontano la società dell’epoca e le grandi trasformazioni che in pochi decenni ne mutarono lo stile di vita e di pensiero: il tempo libero, la pratica di nuovi sport con i velocipedi e le automobili, la moda, gli spettacoli, la pubblicità commerciale, le esposizioni, l’istruzione, la caricatura politica nei giornali umoristici.

Dalsani fu anche autore di figurini per grandi sartorie. A testimonianza dell’impegno la rassegna torinese espone abiti femminili prestati dalle collezioni di Palazzo Morando | Costume Moda Immagine, fra le altre. Grazie al generoso dono degli eredi Ansaldi tra il 1987 e il 1988, il Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino possiede un cospicuo Fondo Dalsani di circa 6.000 unità. Un patrimonio di immenso valore che testimonia la grandezza dell’artista, considerato dai nomi più illustri della grafica odierna un vero caposcuola.

SCHEDA MOSTRA

” Belle Époque. Il segno elegante di Dalsani ”

Sala al pianoterra di Palazzo Moriggia | Museo del Risorgimento, Via Borgonuovo 23, Milano

martedì – domenica, 9.00-13.00 / 14.00-17.30

Tel. +39 02 884 64177 – 64173 | www.civicheraccoltestoriche.mi.it

Ingresso libero

page2image14344

Per informazioni:

COMUNE DI MILANO | CULTURA Ufficio Stampa
Elena Conenna
Tel. +39 02 884 53314

elenamaria.conenna@comune.milano.it – www.comune.milano.it/cultura

Con il contributo di

Polo Raccolte Storiche e Case Museo Ufficio Comunicazione
Tel. +39 02 884 62330 – 45924

c.museorisorgimento@comune.milano.it – www.civicheraccoltestoriche.mi.it

Scarica il comunicato stampa