Ristrutturare case ed edifici abbandonati può diventare un processo davvero creativo, a volte in grado di stravolgere gli spazi originali o di rivoluzionare il tradizionale concetto di spazio abitativo. Architetti e designer spesso lavorano insieme dando sfogo alla propria immaginazione e trasformando vecchie costruzioni in nuovi spazi innovativi e non convenzionali. E’ il caso dello studio spagnolo Nook Architects, che si è occupato della ristrutturazione di piccoli appartamenti di un quartiere gotico di Barcellona, con la particolarità di aver lasciato intatti i pavimenti. A New York invece, i problemi legati alla mancanza di spazio hanno spinto Graham Hill, architetto designer canadese, a ristrutturare i piccoli appartamenti di SoHo in deliziose ed intelligenti Tiny House.

In Messico invece APT, uno studio locale di architettura, ha convertito una casa degli anni Settanta in una depandance in stile coloniale davvero particolare.

Si chiama Leyva 560, o “casa col tunnel” poichè il più grande intervento di APT è stato quello di aggiungere una passerella di cemento che irrompe attraverso la facciata in pietra originale. Una porta a pianoterra conduce in questo spazio, creando un grande ingresso alla residenza. Sono stati anche abbattuti dei muri e aggiunte delle porte a soffietto che rendono lo spazio più ampio e dinamico.

Essendo difficile da spiegare a parole la trasformazione dello spazio, vi mostriamo le immagini di Leyva 560, la bellissima casa col tunnel caratterizzata da flessibilità, open space e tanta luce!