Chometemporary | Page 2 | Chometemporary
Archivio autori
Ma l'Olocausto non è misura di tutte le cose

Ma l’Olocausto non è misura di tutte le cose

Sul tema della memoria riportiamo un ampio stralcio dell’articolo pubblicato oggi "La Stampa": un'anticipazione della Lectio (Elogio della normalità, ed. Giuntina) dello scrittore israeliano Abraham Yehoshua.
Sbarchi: fare finta di niente  o farsi prossimi?

Sbarchi: fare finta di niente o farsi prossimi?

L’itinerario di ogni essere umano si compone di una moltitudine di episodi, in una routine in cui i nuovi si incastrano progressivamente nella serie dei vecchi, senza che necessariamente ne abbiamo piena consapevolezza. Ma ci sono eventi che squarciano questa routine, aprendo all’improvviso il nostro sguardo sulla totalità e il senso della nostra esistenza.
Curare il malato o la malattia?

Curare il malato o la malattia?

Se si cerca in Internet quante volte com- pare l’espressione «curare il malato» si ottengono circa 28mila risultati. Ma se si cerca «curare la malattia» se ne ottengono circa 138mila.

Ground Zero, oltre i conflitti

Con questo articolo inauguriamo una nuova rubrica frutto della cortese collaborazione con il mensile “Aggiornamenti sociali”.
Janet Echelman, coreografa del vento

Janet Echelman, coreografa del vento

Janet Echelman è un’artista americana che costruisce grandi strutture reticolari – sospese e mobili – metaforiche di concetti e relazioni.
Maschile e femminile

Maschile e femminile

Con questo articolo inauguriamo una nuova rubrica dal titolo “La Bibbia, strumento per la realtà” nella quale ci prefiggiamo due obiettivi.
Uomini normali - #1 Dom Hélder Camara

Uomini normali – #1 Dom Hélder Camara

“Uomini normali” è la rubrica nella quale desideriamo riscoprire alcune personalità e la loro testimonianza di vita, lasciando segni che oggi possiamo cogliere e fare nostri.
Quando l'architettura diventa arte: la Casa del Ritiro Spirituale di Siviglia

Quando l’architettura diventa arte: la Casa del Ritiro Spirituale di Siviglia

La Casa del Ritiro Spirituale, inserita in un idilliaco paesaggio naturale nei dintorni di Siviglia, è un meraviglioso progetto dell' argentino Emilio Ambasz risalente al 1975 e costruito nel 2004. "La casa del retiro espiritual è un'architettura che è e non è. Spero di condurre l'utente in un nuovo stato dell'esistenza, una celebrazione dell'umana...